Per andare in Bulgaria serve la carta d'identità?

Quando si va in vacanza all’estero, una delle prime cose che ci domandiamo è quale tipo di documento serve. Per i paesi dell’Unione Europea è necessaria la carta d’identità, mentre se ci vogliamo recare in altri stati è necessario il passaporto. Inoltre, all’interno dell’Unione Europea ci sono alcuni paesi che politicamente fanno parte dell’Unione, ma non sono parte dell’area Schengen.

L’area Schengen comprende 26 paesi che hanno abolito le frontiere e la richiesta del passaporto alla frontiera. Ovviamente, le frontiere sono aperte tra i paesi che aderiscono a questo trattato, mentre chi entra in Europa da Stati che non fanno parte dell’Unione deve possedere il passaporto.

In piu, uno di questi stati che è parte dell’Unione, ma non dell’area Schengen, è la Bulgaria. Per entrare in questo paese è necessario un documento di identità valido, come la carta d’identità o il passaporto. Non solo, la Bulgaria ha intrapreso il processo per entrare nell’area Schengen insieme agli altri paesi e il percorso politico si concluderà nei prossimi anni.

Carta d’identità o passaporto per andare in Bulgaria?

Chi vuole recarsi in vacanza in questo stato è importante che abbia un documento in corso di validità. Le autorità bulgare accettano la carta d’identità, ma è meglio presentare la versione moderna in plastica ed evitare il vecchio modello cartaceo. Per quale motivo? L’aggiornamento delle ID-card è importante e per viaggiare è meglio avere una carta di identità che si mantenga intatta, nel caso in cui si bagni.

Inoltre, sai che orario c’è a Sofia in Bulgaria? Rispetto all’Italia, la Bulgaria è un’ora in avanti rispetto all’orario italiano. Questa è un piccolo dettaglio, ma è da sapere se l’aereo atterra in tarda serata nell’aeroporto della capitale Bulgara. Infatti, di notte la metropolitana che collega il centro e la fermata dell’aeroporto chiude ed è necessario prendere un taxi per arrivare nel cuore della capitale.